Rosie, zero film: ma tutti la vogliono

Rosie esordisce come attrice nella serie che ha lanciato Megan Fox: «Niente paragoni». Nel 2006 ha soffiato il fidanzato a Kilye Minogue, nel 2008 ha scippato alla supermodella Agyness Deyn un contratto d’oro, nel 2010 è sul set del terzo e ultimo capitolo del kolossal Transformers, come rimpiazzo della stella cadente Megan Fox. A soli 23 anni, la modella inglese Rosie Huntington-Whiteley ha già un mucchio di nemici, un grosso conto in banca, una scia di cuori spezzati alle spalle e Hollywood disposta a pagarla a peso d’oro nonostante non abbia mai recitato in vita sua. Nata a Devon e cresciuta in campagna, «la fattoria mi è sempre stata stretta – dice lei, allevata dai genitori hippie e dal nonno baronetto d’Inghilterra – sono fatta per vivere in città»: e infatti dalla campagna se ne va presto, a 16 anni, grazie a un contratto per un’agenzia di modelle a Londra che la nota per le bellissime gambe, «l’unica parte del mio corpo che al tempo piaceva ai ragazzi». Ma anche la City le va stretta: dopo l’esordio in passerella con Naomi Campbell, la Whiteley si fidanza con Tyrone Wood, figlio del Rolling Stone Ronnie Wood, promette di sposarlo, lo abbandona all’altare, poi tenta la fortuna in America con un contratto per la casa di intimo Victoria’s Secret. A colpi di bikini conquista gli americani e il cuore dell’attore Olivier Martinez, ex della Minogue: «Ogni adolescente è diventato uomo sfogliando i cataloghi di Victoria’s Secret – ha detto – e per me è un onore farne parte». Paparazzata a fumare marijuana insieme ad altre colleghe, per tutti diventa “la nuova Kate Moss”. Il regista Micheal Bay, che l’aveva incontrata anni prima sul set di una pubblicità di intimo, si ricorda di lei per il nuovo Transformers. «Ma non voglio essere né la nuova Kate Moss, né la nuova Megan Fox. Io sono Rosie, e basta». -leggo.it-