Inter-Juve, scintille per Kuyt

Ronaldinho tiene col fiato sospeso il Milan. Il Gaucho è sbarcato ieri a Milano, dribblando i giornalisti a caccia di notizie sul suo futuro, che si fa sempre più oscuro. Reduce dalle feste di Rio de Janeiro, l’astro di Porto Alegre è arrivato assieme a Pato, ma senza il fratello procuratore Roberto De Assis, ciò ha fatto posticipare a oggi l’incontro con Galliani. Dal suo futuro dipende il mercato del Milan, che non ha intenzione di farlo partire per meno di 10 milioni di euro. I rossoneri confermano che non è arrivata nessuna offerta concreta in sede: né dai Galaxy, tanto meno dal Flamengo. Il giocatore oggi avrà un faccia a faccia decisivo con Berlusconi al raduno rossonero. Una cessione farebbe risparmiare oltre 10 milioni all’anno e spalancherebbe le porte di Milanello a Ibrahimovic, che ha il via libera di Guardiola, o di Dzeko. Di ufficiale c’è il rinnovo di Abbiati fino al 2013, mentre per Papastathopoulos c’è la firma del giocatore, però mancano alcuni dettagli. Nulla da fare per Joe Cole che si è accordato con il Liverpool per i prossimi quattro anni. L’Inter prende la metà di Ranocchia per 6,5 milioni (resterà al Genoa) e rimane in attesa di sviluppi sul caso Balotelli. Il procuratore di Supermario, Mino Raiola, ha registrato l’incremento dell’offerta del City fino a 35 milioni e apre di nuovo le porte ai Red Devils di Ferguson e al Chelsea di Ancelotti, che giocheranno il loro derby sull’ingaggio del giocatore. Intanto i nerazzurri si coccolano il loro baby-fenomeno Coutinho, che si è presentato alla stampa prendendo a modello Wesley Sneijder. Da Madrid il Real dà un ultimatum a Moratti per Maicon (se parte, Evra arriverà in nerazzurro): Perez alzerà l’offerta da 20 a 25 milioni di euro, ma vuole chiudere in fretta e non prenderà parte ad aste col City che ha chiuso l’affare Kolarov (20milioni alla Lazio). La Juve di Del Neri sfida proprio i nerazzurri per Kuyt. Dall’Inghilterra la notizia di un possibile arrivo a Torino dell’olandese del Liverpool, pupillo di Benitez, in cambio di Poulsen. Marotta è concentrato sull’addio di Giovinco (tra Parma e Bari) e sull’affare Chiellini-Real Madrid. Diego rimane pedina di scambio per il mercato tedesco: da Aogo a Dzeko. La Lazio chiude con il Genoa per Acquafresca. L’accordo tra Lotito e Preziosi è stato trovato, a mancare è ancora quello col giocatore, che vuole garanzie dai biancocelesti sull’ingaggio. Frenata del Napoli per Zuculini dell’Hoffenheim, che ha alzato le sue pretese per l’argentino, mentre si avvia verso la conclusione la trattativa del Palermo per Munoz con il Boca Juniors e Rafael Toloi del Goias. -leggo.it-