Ronaldinho, futuro incerto per Ibra il Barça vuole Pirlo

Le spiagge di Rio sullo sfondo, in primo piano c’è la figura non esattamente longilinea di Ronaldinho. Scatti che immortalano il riposo del guerriero e anche un po’ di zavorra dalle parti dell’ombelico. Lui se la gode e non vuole sentir parlare di futuro, il presente gli sta molto più a cuore. «Non parlo fino al termine del Mondiale, nulla di personale». Una scadenza che non si capisce, visto che il Gaucho suda al sole carioca e non sui campi sudafricani. Ma tant’è. Palmeiras in prima fila per provare a riportarlo in patria, ma il Milan non sembra intenzionato a lasciarlo partire. In realtà, una corrente che lo vorrebbe lontano da Milanello c’è, ma Berlusconi, capofila degli innamorati, non molla. Il sogno Ibra, intanto, prende corpo. Ma Galliani non è per nulla convinto, perché il Barça avrebbe chiesto Pirlo e il regista rientra a pieno nei piani di Allegri. Si proverà a trattare, ma con queste premesse si fa dura. Sembrava ci fosse anche Eder nel mirino rossonero, ma Galliani ieri ha smentito. Il Fenerbahce ha bussato per Huntelaar, con il Milan pronto a chiudere, ma l’olandese ribadisce: «Voglio solo i rossoneri e credo di restare ». Galliani non è esattamente dello stesso avviso. -dnews-