X Factor si fa in quattro

Vietato parlare di musica: la legge della tv lo impedisce (sembra) e dunque, per l’edizione numero quattro di X Factor – da giovedì 9 settembre su Raidue – meglio divertirsi con giudici e categorie: quattro e quattro. Il talent show punta su una versione allargata, solleticando la curiosità degli spettatori con nuovi capisquadra dai profili variegati e controversi, pronti a discussioni sterili pur di acchiappare 2 punti in più di share: grande curiosità desta la giovane cantante partenopea, Anna Tatangelo, new entry accanto a Elio ed Enrico Ruggeri (confermata Mara Maionchi). La Tatangelo «è volutamente un personaggio un po’ glamour e gossippato che non arriva sempre bene al pubblico», anticipa il conduttore Francesco Facchinetti. La riuscita di X Factor 4 dipende addirittura dal successo della Tatangelo in questo ruolo: «È lei l’incognita e abbiamo visto che sta dalla parte dei ragazzi, prende posizioni, è giovane, madre e intelligente. Se trasmetterà al pubblico ciò che ha trasmesso noi, sarà la vittoria dell’edizione». Accanto alla cantante, spiega ancora Facchinetti, ecco «un giudice perfetto e istrionico» come Elio, «una personalità introspettiva con tante esperienze alle spalle» come quella di Enrico Ruggeri, oltre «all’insostituibile» colonna portante della Maionchi. I quattro si dovrebbero dividere in altrettante categorie, sullo stampo dell’X Factor britannico, tre artisti ciascuno di Gruppi Vocali, Over 25, Under 25 uomini e Under 25 donne. E Morgan? «Lavorerò perché torni nella prossima edizione», assicura Francesco. Sul ritorno di Simona Ventura: «Ci speravamo, ma ha deciso di no e penso abbia fatto un errore». Nella prima puntata Raidue punta ad avere Leona Lewis e Biagio Antonacci come superospiti. -leggo.it-