Evasione fiscale e false fatture: Mora e Corona sono nei guai

Nuovi guai in vista perFabrizio Corona e Lele Mora, che assieme ad altre sei persone questa volta sono accusati di un’evasione fiscale da 17 milioni di euro attraverso un giro di fatture false. Gli uomini delle Fiamme gialle hanno notificato ieri l’avviso di chiusura indagini a carico del fotografo dei vip e dell’agente dello spettacolo, nell’ambito di un’inchiesta dei pubblici ministeri Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci. La Procura contesta loro i reati di evasione fiscale e bancarotta, visto che è stata accertata anche una distrazione di beni di circa 6 milioni di euro da parte di Corona, ma anche, a vario titolo, di emissione di fatture false, dichiarazione fraudolenta, omessa presentazione della dichiarazione dei redditi e riciclaggio. L’indagine risale al 2008, ed è una “costola” di “Vallettopoli”, quando Corona era stato iscritto nel registro degli indagati per bancarotta dopo il fallimento della “Corona s”, dichiarato nel gennaio 2009 dal Tribunale di Milano. La Guardia di Finanza ha meso in luce «un vasto e diffuso sistema di emissione di fatture per operazioni inesistenti da parte di varie società riconducibili ad un imprenditore genovese che, avvalendosi anche di prestanome, forniva a imprenditori milanesi, operanti nel settore della pubblicità e spettacolo, elementi passivi di reddito allo scopo di abbattere gli utili delle proprie società». -dnews-