Roma, risciò gratis in centro

Roma si mette al passo con le principali capitali europee con un progetto assolutamente originale perchè mette insieme alcuni elementi virtuosi della nostra città: l’ambiente, la cultura, il turismo e la solidarietà che è un aspetto molto importante di questo progetto. Risciò come in Cina ma per visitare Villa Borghese e il centro di Roma. Mezzi guidati da detenuti e ex detenuti delle cooperative sociali. Questa l’idea del Campidoglio, dedicata a romani e turisti, che debutterà oggi a Villa Borghese è da qualche giorno attiva a Trastevere e centro storico. Per il momento il servizio è in via sperimentale ed è gratuito. I risciò, tra l’altro, hanno la pedalata assistita per non affaticare il conducente. Il protocollo firmato dal Comune, dalla Federalberghi e dall’Assohotel con cui si dà il via all’iniziativa attesta che il servizio sarà attivo fino a settembre dalle 9 alle 20 e si potrà utilizzare prenotandosi al numero 3206917906. I risciò in pista saranno tre che si sommano ai cinque già funzionanti nel centro storico e a Trastevere. Il progetto è assolutamente originale perchè mette insieme alcuni elementi virtuosi della nostra città: l’ambiente, la cultura, il turismo e la solidarietà che è un aspetto molto importante di questo progetto – sottolinea l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo – i risciò a pedalata assistita sono una realtà in tutta Europa. Abbiamo accolto a braccia aperte il progetto del Ministero di Grazia e Giustizia che grazie al suo finanziamento darà una opportunità di lavoro per alcuni ex detenuti. Stiamo inoltre lavorando ad un risciò a pedalata assistita unico, stiamo studiando il progetto con l’università La Sapienza di Roma. E il vicesindaco di Roma Mauro Cutrufo: Si tratta di una grande novità dal punto di vista turistico perchè si accompagna il turista a scoprire parti della città poco considerate. Villa Borghese è davvero un posto da visitare.