Ho il marito stupido Parola di first lady

E’ quasi inspiegabile «come faccia ad essere premier: in politica è un peso leggero, non ha gusto nel vestire e non sa cucinare». Firmato Nobuko Kan. Lei «lo conosce bene»: è sua moglie, consorte del neo-premier giapponese Naoto Kan. Ombre schive e silenziose, le first lady seguono i mariti da dietro le quinte. Nella maggior parte dei casi. In altri capita che parlino. E quando lo fanno sono guai. Uno stupidotto. Povero Naoto Kan, dall’8 giugno capo del governo a guida democratica e già costretto a difendersi dal fuoco amico (tradizione dei politici della medesima area alle nostre latitudini). A premere il grilletto la sua Nobuko, che ha pubblicato un libro: Cosa cambierà in Giappone ora che sei primo ministro?. «Molti politici mondiali sono dei lightweights (insignificanti, ndr) e mio marito è uno di loro – scrive Nobuko – quando era all’opposizione veniva spazzato via dagli avversari durante i dibattiti. Io lo guardavo in tv e pensavo: “E’ la stessa cosa che gli faccio io quando è a casa”». Perché «non ha alcun interesse in fatto di moda e non saprebbe cucinare un uovo al tegamino». Non era andata meglio al suo predecessore: Yukio Hatoyama, per ammissione della diretta interessata, aveva una consorte che parlava con gli alieni. Com’era quell’adagio? Dietro un grande uomo c’è una grande donna? Sì, ma a volte se ne nasconde una in grado di distruggerlo. Veronica Lario ha fatto scuola, ma solo in Italia. All’estero la lista è lunga. Anche Nicolas Sarkozy ha ingoiato bocconi amari a causa dell’ex moglie Cécile. Un tira e molla durato anni, iniziato quando nel 2005 l’ex first lady scappò a New York con il pubblicitario Richard Attias, attuale marito. Sarkò almeno è ancora al suo posto: Peter Robinson, ex premier dell’Irlanda del Nord, si è dimesso dopo che sua moglie Iris, 60 anni, a gennaio ha ammesso di avere avuto una storia con un 19enne. Mrs Robinson nel vero senso della parola. -leggo.it-