Anche di notte 20mila in coda per i capolavori di Caravaggio

Il genio di Caravaggio accende anche la notte della Capitale. Dopo il grande successo della mostra alle Scuderie del Quirinale – con quasi 600 mila visitatori – 20 mila persone stanotte hanno affollato a Roma la Galleria Borghese e le Chiese di Santa Maria del Popolo, Sant’Agostino e San Luigi dei Francesi, coinvolte nello speciale itinerario che ha illuminato i capolavori di Michelangelo Merisi a 400 anni esatti dalla morte. «Alla Borghese – commenta e Rossella Vodret, soprintendente al Polo museale romano e ideatrice dell’evento – abbiamo avuto persone in fila per tre ore e mezza fino alle 3 di stanotte, lo stesso è accaduto davanti alle chiese». Con un obiettivo chiaro: «Mi auguro di poter ripetere presto l’iniziativa in qualche altra occasione ». Vodret conferma intanto il suo scetticismo sull’attribuzione a Caravaggio del ‘Martirio di San Lorenzo’, di cui l’Osservatore romano ha annunciato sabato il ritrovamento nelle proprietà della Compagnia di Gesù: «È sicuramente una scoperta interessante, ma sono sempre più convinta che si tratti di un seguace della prima ora di Caravaggio. Comunque verificheremo ». Soddisfatto anche il sindaco Gianni Alemanno: «Il grandissimo successo degli eventi organizzati a Roma dimostra che quando le scelte artistiche sono di alto profilo si riesce ad avere un forte riscontro di pubblico ». -dnews-