Informazione, Fini e Calabrò: la libertà non è mai troppa

«Un grande paese democratico ha bisogno di un’informazione forte libera e autorevole e la libertà di stampa non è mai sufficiente». Così Gianfranco Fini, alla vigilia dello sciopero dell’Fnsi di domani e venerdì contro la “Legge Bavaglio”, è intervenuto alla presentazione della relazione annuale dell’A gcom. «Abbiamo ancora bisogno – ha aggiunto il presidente della Camera – di introdurre nell’ordinamento ulteriori norme che tutelino l’accesso ai mezzi di informazione». Nella sua relazione, anche il presidente dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò, ha parlato di libertà di stampa in relazione al ddl intercettazioni. «La libertà d’informazione è forse una libertà superiore ad altre costituzionalmente protette, e come tale va difesa da ogni tentativo di compressione» ha detto. Inoltre Calabrò è tornato a chiedere una nuova governance per la Rai. -dnews-