Venturi: 5 mosse per rilanciare Italia

"L’obiettivo del governo di aggredire la spesa pubblica è un atto di buona volontà" ma il Fondo monetario chiede di portare l’indebitamento al 60% del Pil che per noi significa tagliare 33 miliardi l’anno per 20 anni. Venturi, presidente Confesercenti, punta il dito sul Pubblico impiego che costa l’11,5% del Pil: "Non licenziare ma bisognerebbe non rimpiazzare chi va in pensione". Serve un piano in 5 mosse per rilanciare l’Italia: ridurre costi e pressione fiscale, dar vita a infrastrutture, Mezzogiorno ed energia rinnovabile. "In un Paese spendaccione e sprecone come il nostro" è "ineludibile una manovra finalizzata a rimettere sotto controllo i nostri conti". Nella relazione all’Assemblea annuale della Confesercenti, il presidente Venturi propone una manovra che agisca sulla spesa. "Ci aspettiamo che la politica ridimen- sioni la sua rappresentanza" che "costa 5 miliardi l’anno,contro i 4,6 di Francia, GB, Germania, Spagna messi insieme". Ci sono poi "110 enti superflui e 1020 istituti inutili, Province e micro comuni che creano una rete molto costosa".