Brancher annuncia le dimissioni e Berlusconi condivide

Ministro Brancher annuncia dimissioni. Il ministro Aldo Brancher ha annunciato nell’aula del Tribunale di Milano le proprie dimissioni dall’incarico. Brancher ha anche rinunciato al legittimo impedimento nell’ambito del processo per la tentata scalata alla banca Antonveneta "al fine di consentire una rapida chiusura della vicenda che mi riguarda". Brancher ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato incondizionato di fronte al giudice della V sezione penale al quale ha detto: "Sono qui a difendere la mia innocenza". Berlusconi: condivisa decisione Brancher. "Ho condiviso, con Brancher, la decisione di dimettersi da ministro. Conosco ed apprezzo da anni Brancher, so con quanta passione avrebbe ricoperto il ruolo affidatogli". Così il premier, Berlusconi. "La volontà di evitare il trascinarsi di polemiche ingiuste e strumentali dimostra, ancora una volta, la sua volontà di operare esclusivamente per il bene del Paese e non già per interessi personali". Berlusconi si dice certo che "Brancher potrà, come sempre, offrire il suo fattivo contributo".