I saldi partono bene nonostante l’afa

Saldi, la partenza è buona. Il primo weekend di sconti termina con un moderato aumento degli acquisti rispetto allo stesso periodo dello scorsoanno: più cinque per cento, stando alla stima di Federabbigliamento-Confcommercio Roma. Il caldo africano e il richiamo di una giornata al mare non hanno scoraggiato più di tanto la voglia di acquisti di romani e turisti. Roberto Polidori, presidente dell’associazione, è soddisfatto: «È un primo weekend interessante e prevediamo che la tendenza possa continuare. Tra le vie dove gli acquisti vanno meglio ci sono viale Libia e via Cola di Rienzo. Bene anche i centri commerciali, soprattutto nel tardo pomeriggio, dopo il rientro dalla spiaggia. Nei negozi notiamo sempre più persone decise e con le idee chiare, e meno indecisi». Maschio, di età compresa tra i 18 e i 28 anni: ecco l’identikit del cliente tipo in questi primi giorni di saldi. «Comprano capi da mare come costumi da bagno e sandali», conclude Polidori. Parla invece di flop il Codacons, l’associazione dei consumatori: «I romani hanno preferito il mare ai negozi, il calo degli acquisti è del 25 per cento». Intanto, con l’avvio delle promozioni, i vigili urbani del I gruppo, quello del centro storico, hanno intensificato i controlli nei negozi: tra sabato e domenica sono stati ispezionati 225 esercenti. Solo uno è stato multato per l’assenza della percentuale di sconto e del prezzo iniziale del capo messo in vendita: 1.500 euro la multa. -dnews-