Gelmini: La riforma entro ottobre

Mariastella Gelmini annuncia di voler mettere le mani sia sull’università che sulla scuola media. Il ministro dell’Istruzione ha spiegato, attraverso i microfoni di “Radio Anch’Io” del GR1, che «la riforma universitaria dovrebbe essere varata definitivamente entro ottobre. Nel frattempo – ha aggiunto la Gelmini – stiamo già lavorando ai decreti attuativi onde evitare di perdere ulteriore tempo». Al centro delle modifiche ci sarebbero alcune correzioni al cosiddetto “3+2”, che la Gelmini vorrebbe attuare «senza stravolgere un sistema che ha già subito tanti scossoni », ma che «sicuramente ha dato meno risultati di quanto ci si aspettasse». Attualmente non è però previsto alcun taglio all’università: «Il governo ha garantito quest’anno 400 milioni di euro» ha spiegato il ministro. Nei programmi del Ministero dell’Istruzione c’è però anche la riforma della scuola media: «Nel nostro paese c’è una dispersione scolastica molto alta, di 10 punti superiore alla media europea – osserva la Gelmini -. Sono state introdotte molte materie ma si è persa di vista l’importanza di discipline fondamentali come l’italiano, la matematica e la lingua straniera». Il ministro ha poi assicurato che l’aumento del numero degli alunni per classe previsto dalla manovra finanziaria riguarda meno del 10% delle classi complessive: «Stiamo procedendo a un piano di edilizia scolastica straordinario, in accordo con le regioni, accorpando scuole per chiudere gli edifici non sicuri». -dnews-