Spara a due ex fidanzate e poi si uccide

Non si rassegnava alla separazione non da una, ma da due ex, così le ha uccise entrambe, poi si è tolto la vita. È l’epilogo della giornata folle di Gaetano De Carlo, 55enne di origini pugliesi, che lavorava come carrozziere in provincia di Bergamo e abitava a Vailate (Cremona), divorziato e con precedenti per molestie e minacce. L’uomo si è recato prima a Riva di Chieri, nel Torinese, per sparare tre colpi in faccia alla sua ex compagna Maria Montanaro, poi ha raggiunto Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona, dove ha ucciso con la stessa modalità anche Livia Balcone. Infine si è suicidato a Cornegliano laudense, nel lodigiano. La prima vittima, Maria Montanaro,aveva 36 anni e viveva a Riva di Chieri, a una ventina di chilometri da Torino. Nonostante lavorasse come grafica in una tipografia si era trasferita in campagna, da pochi mesi, pare proprio per lasciarsi alle spalle una turbolenta relazione con De Carlo. La donna, agonizzante, è stata condotta all’ospedaleMolinette diTorino, ma è morta poco dopo il ricovero. Anche la seconda vittima, Livia Balcone, 42 anni, era un’ex dell’assassino, dal quale subiva stalking da tempo. De Carlo le ha sparato mentre lei, che aveva avuto una bambina con un altrouomo, si trovava inauto.Poco dopol’uomo siè ucciso sparandosi un colpo di pistola al capo. -dnews-