Nuovo Training Center KNX ABB

Nuovo Training Center KNX ABB.
Inaugurata a inizio settembre nella sede ABB di Santa Palomba (RM), la nuova aula si aggiunge a quella di Vittuone: un’eccellenza per ABB, prima azienda in Italia con due Training Center KNX certificati e attrezzati per erogare corsi "Entry Level" (2 giorni) e "Corsi KNX Certificati" (5 giorni).

Partecipa al primo corso certificato nel Training Center KNX ABB di Santa Palomba, 25-29 novembre.

Condominio, è partita la rivoluzione

Riforma Animali, assemblee, manutenzione: da ieri nuove regole. È entrata in vigore ieri la riforma del condominio. Come spiega Confedilizia, la nuova legge interviene su diversi aspetti della vita tra vicini dello stesso stabile. In particolare: modifica le maggioranze per deliberare (che quindi, dovranno trovare applicazione in tutte le assemblee), introducendo anche specifiche ipotesi prima non disciplinate quali, ad esempio, la videosorveglianza; stabilisce che le deleghe per partecipare all’assemblea debbano essere in forma scritta, non possano essere attribuite all’ammi – nistratore e che, se i condòmini sono più di 20, il delegato non possa rappresentare più di un quinto dei condòmini e dei millesimi. La riforma sancisce anche il diritto di accedere alla documentazione condominiale, con la conseguenza che i condòmini potranno prendere visione dei giustificativi di spesa e farne copia. Gli animali domestici non potranno più essere banditi, ma dovranno essere accolti tutti nel rispetto delle altre persone. La nuova legge prevede anche, in caso di opere di manutenzione straordinaria o innovazioni, la costituzione di un fondo obbligatorio di importo pari all’ammontare dei lavori. Con riferimento a quest’ultimo punto, l’organizzazione storica dei proprietari di casa segnala, peraltro, come possa ritenersi rispettata la previsione costituendo il fondo in questione, per gradi, in relazione allo stato di avanzamento dei lavori, laddove ciò – ben inteso – trovi riscontro nelle modalità di pagamento previste nel contratto sottoscritto con l’impresa che esegue le opere. In questo modo – precisa la Confedilizia – non occorrerà precostituire l’intera provvista prima di dare avvio ai lavori (ma solo quella relativa al primo pagamento contrattuale previsto) e così via per successivi stati di avanzamento, con il duplice, positivo, effetto, da un lato, di facilitare l’applicazione della norma e, dall’altro, di garantire comunque il puntuale pagamento di quanto dovuto. -Dnews-

Preventivo impianto elettrico

preventivi fai da te impianti elettrici

Prezzi punti luce. Preventivo per il calcolo del costo dei punti luce per impianti elettrici. Ti occorre una ditta per il rifacimento del tuo impianto elettrico ma vorresti prima sapere il prezzo? Vai sul sito www.impianticen.com e calcola autonomamente il preventivo del tuo impianto in pochi clik. Il servizio ti offre la possibilità di quantificare il costo semplicemente selezionando la quantita’ e la tipologia dei punti luce che ritieni siano indispensabili al tuo impianto.

Preventivi online impianti elettrici

Anche l’e-cig vietata ai minori

Lo stop dal 23 aprile. Lo studio dell’Iss: «Anche un utilizzo minimo fa superare la dose accettabile di nicotina». Sigarette elettroniche vietate ai minori anni 18. Con un’ordinanza firmata ieri, il ministro della Salute Renato Balduzzi ha infatti innalzato il divieto di vendita delle e-cig con presenza di nicotina da 16 a 18 anni. Viene così modificata l’ordinanza dello scorso settembre, che è in vigore fino al 23 aprile 2013. Dopo quella data e fino al 31 ottobre 2013 il divieto di vendita varrà per i minori di anni 18. La nuova ordinanza si è resa necessaria in coerenza con la norma del “Decreto Balduzzi” che dal 1 gennaio 2013 eleva a 18 anni il limite di età per la vendita dei prodotti del tabacco. La decisione arriva a seguito delle valutazioni dell’Istituto superiore della Sanità, secondo cui anche per i prodotti a bassa concentrazione, la dose quotidiana accettabile di nicotina è superata anche solo con un uso moderato delle sigarette elettroniche. E questo dato è ancora più significativo negli adolescenti. «Le autorita sanitarie internazionali – ha spiegato il ministro Balduzzi – ci stanno dicendo di applicare il principio di precauzione ed è quello che abbiamo fatto». La scelta, ha concluso, «è coerente poi con quella relativa alle sigarette comuni che pure saranno vendute solo ai maggiorenni». -Dnews/Davide Artale-