Firma della Cina per il clima

La Cina ha firmato l’accordo sul clima raggiunto al vertice di Copenaghen del dicembre scorso. Ultima delle economie emergenti ad approvare il piano, la Cina ha comunicato la decisione in una lettera ufficiale firmata dal negoziatore cinese Su Wei. L’accordo raggiunto nel dicembre scorso, prevede il limite di due gradi all’aumento della temperatura media della Terra e la creazione di un fondo di 30 miliardi di dollari l’anno nel triennio 2010-2013 e di 100 miliardi di dollari l’anno dal 2012 al 2020. Il documento però non fissa nessun passo vincolante per raggiungere l’obiettivo della limitazione del riscaldamento globale. Un certo numero di paesi all’ultimo minuto avevano avanzato obiezioni e si era convenuto che avrebbero potuto aderire all’accordo successivamente. Anche l’India ha firmato ieri, seguendo Indonesia, Brasile, Sudafrica e Messico. Fra i paesi grandi produttori di CO2 manca solo l’adesione della Russia.