L’Irlanda del Trap ko con il Brasile

Il Brasile scalda i motori per i Mondiali battendo 2-0 l’Irlanda di Giovanni Trapattoni, nell’amichevole di ieri sera all’Emirates Stadium di Londra. Decide una doppietta di Robinho. Al 44’ Maicon serve l’ex attaccante del City (in fuorigioco, seppur di poco, non rilevato) che scatta e mette il pallone in mezzo all’area. L’irlandese Andrews interviene in scivolatae mette alle spalle del proprio portiere Given. Raddoppio al 76’: triangolazione vertiginosa con Kakà e Grafite per Robinho che firma la doppietta personale con un preciso destro di piatto. Occhi interessati per tre calciatori della Roma: Baptista e Doni sono rimasti in panchina (nonostante le 6 sostituzioni) mentre Juan ha giocato tutto il match, in coppia al centro della difesa con l’interista Lucio. Il romanista ci ha messo un po’ a oliare i meccanismi e, dopo un’iniziale difficoltà su Robbie Keane che l’ha superato senza problemi, è diventato una sicurezza. Nella ripresa si è permesso addirittura il lusso di un disimpegno in scivolata di tacco. Qualche lampo da parte di Adriano, che da qualche tempo strizza insistentemente l’occhio alla Roma. L’imperatore ha avuto una progressione impressionante al 19’, fermato con affanno dalla difesa irlandese, e ha impegnato Given su punizione al 27’. Poi si è spento. Per stuzzicare la Roma dovrà fare di più.