Dal letame l’1% dell’energia Usa

Il trattamento delle deiezioni animali potrebbe diventare una fonte di energia pari a oltre 2 milioni di barili di petrolio, quasi l’1% del consumo di energia statunitense. Lo studio è stato pubblicato nel Journal of Dairy Scienze ad opera dei ricercatori dell’università del Vermont. Gli agricoltori che organizzano le aziende per il recupero ed trattamento del letame ed investono nelle tecnologie necessarie, ricevono forti premi per l’energia convertita dal governo. Ma l’uso di rinnovabili trova sostegno anche tra i cittadini, disposti a pagare 0,04 centesimi di dollari in più per chilovattora per incentivare le aziende.