Primo viaggio della Metro B1 trasporterà 48mila passeggeri all’ora

Dopo sette anni di lavori apre i battenti la tratta tra le stazioni Bologna e Jonio/Conca d’Oro. Primo viaggio della Metro B1 trasporterà 48mila passeggeri all’ora. Alemanno: «Finalmente abbiamo ottenuto tutti i permessi dalla Regione». Che replica: decreti per l’apertura predisposti in tempo record. L’incasso della prima giornata di vendita dei biglietti ai terremotati dell’Emilia. La prima corsa scatterà alle 5.30 del mattino. Apre i battenti oggi la nuova tratta B1 della linea della metropolitana B tra Bologna e Conca d’Oro. La tratta B1 è una diramazione dell’attuale linea metro B che collega Rebibbia e Laurentina. La nuova tratta, gestita, come il resto della linea B daAtac, è lunga pocomeno di 4 chilometri: tre le nuove stazioni Sant’Agnese/Annibaliano, Libia e Conca d’Oro. Da oggi, quindi, i treni della linea B della metropolitana seguiranno due percorsi: da Laurentina a Conca d’Oro e viceversa e da Laurentina a Rebibbia (e viceversa). Sette anni di lavori, oltre un migliaio tra ingegneri, tecnici e operai impegnati nelle fasi di monitoraggio, progettazione e costruzione, e una corsa contro il temponegli ultimi giorni per la firma di tutti i decreti per l’apertura. «Finalmente abbiamo ottenuto tutti i permessi dalla Regione», ha commentato Alemanno. Ma la Pisana replica: permessi predisposti in tempi record. I tecnici attribuiscono alla nuova linea una capacità di trasporto di 24mila persone l’ora per senso di marcia. Le stazioni si sviluppano in profondità supiù livelli tra loro collegati con 15 ascensori e 67 scale mobili (la profondità maggiore è raggiunta dalla stazione Libia, con i 36 metri dal livello dalla strada). L’incasso della prima giornata di vendita dei biglietti (denominati “100 minuti per l’Emilia”) sarà devoluta, annuncia l’assessore alla Mobilità, Antonello Aurigemma, alle vittime del terremoto. Intanto continua la protesta dei macchinisti sulla linea B che ieri – scrive Atac in una nota – è iniziato con “sostanziale regolarità, con 19 treni in linea sui 21 previsti”. L’Autorità di garanzia sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali ha chiesto nel frattempo ad Atac di fornire con urgenza dettagliate informazioni circa lo sciopero dei macchinisti della metro. -Dnews/A. Pollio-