Castel Gandolfo: emergono le bombe della seconda guerra mondiale

Castel Gandolfo: «Intervenite, il lago scende e spuntano vecchie bombe» Il livello del lago di Castelgandolfo «scende e sulle rive emergono come funghi le bombe della seconda guerra mondiale. Il lascito di un bombardamento che devastò il paese causando circa 1000 morti». Lo dice Riccardo Agostini, candidato alla Regione Lazio, secondo il quale «l’allarme è stato lanciato dal sindaco Milvia Monachesi dopo l’intersificarsi dei ritrovamenti direttamente sulla spiaggia. Occorre un opera di bonifica profonda e puntuale perché altrimenti il lungo lago rischia di essere impraticabile e questo comporterebbe un colpo mortale all’economia turistica del comune e dell’intero comprensorio castellano», continua Agostini che chiede l’intervento del Genio Civile regionale. -Dnews-