Ingoia ovuli di droga, africano salvato dal 118

Ha ingoiato ben venti ovuli di eroina per sfuggire ai controlli dei carabinieri. L’uomo, un 35enne della Guinea, si è subito sentito male ed è stato trasportato di urgenza al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni. L’extracomunitario, sottoposto ad una radiografica, è stato quindi operato d’urgenza e salvato dai medici che hanno estratto i venti ovuli di sostanza stupefacente che lo spacciatore aveva ingerito. Questo uno degli episodi avvenuti nel corso dei controlli antidroga scattati nell’ultimo week end. Decine e decine i controlli straordinari messi in atto dai militari dell’Arma nei quartieri di San Lorenzo, Testaccio, Monti, Pigneto, Trastevere, Eur, Montespaccato, Primavalle e Quarticciolo. Il bilancio totale è di trentuno persone arrestate; centinaia, invece, le dosi di stupefacente sequestrate: cocaina, eroina, hashish e marijuana, mentre diciotto persone sono state segnalate quali assuntori. Tra le persone arrestate anche una guardia giurata. L’uomo, fermato alla Magliana dai carabinieri della stazione Roma Eur, è stato trovato in possesso di 17 flaconi di metadone custoditi sotto il sedile della sua auto e in casa. Oltre alla droga i militari hanno sequestrato all’uomo anche la pistola d’ordinanza. Tutti gli arresti, secondo quanto si apprende, sono stati effettuati in flagranza. -Dnews-