Spediva resti umani, arrestato

Preso a Berlino lo psyco-killer accusato di aver ucciso uno studente universitario. Spediva resti umani, arrestato. L’attore porno canadese ha pure diffuso sul web il video con l’atroce delitto. È stato arrestato a Berlino l’attore porno accusato di aver ucciso e fatto a pezzi, in Canada, uno studente universitario cinese di 33 anni di nome Jun Lin. Luka Rocco Magnotta – che aveva pubblicato su internet un video del suo atroce omicidio e che poi aveva spedito pezzi del corpo della vittima in giro per il Canada – è conosciuto anche con i nomi di Eric Clinton Kirk Newman, Vladimir Romanov e Mattia del Santo. Di lui si era già parlato all’inizio del 2011 perché sul suo sito on-line erano apparsi video in cui torturava e soffocava dei gattini con l’aspirapolvere. E da giovedì era nella lista degli uomini più ricercati dall’Interpol. La polizia francese aveva individuato nel fine-settimana le tracce dello psyco-porno-attore in Francia. Magnotta era arrivato a Parigi il 26 maggio, con un volo da Montreal, e solo nelle ultime ore, braccato dagli agenti, si era spostato in Germania. Prima di arrivare a Berlino, l’ultima traccia di sé Magnotta l’ha lasciata alla stazione internazionale di pullman del quartiere di Bagnolet, alle porte di Parigi. Qualcuno tra gli impiegati l’ha riconosciuto tra i viaggiatori in partenza per la capitale tedesca. E al suo arrivo in un internet cafè a Neukoelln, quartiere multiculturale berlinese, il “macellaio di Montreal” ha trovato gli agenti pronti ad arrestarlo. -Dnews/C. Santamaria-