Disabile in carrozzina tenta una rapina con il coltello

Disabile in carrozzina tenta una rapina minaccia il fruttivendolo con il coltello Stremato da una crisi di astinenza, ha perso completamente la testa. Con la sua sedia a rotelle, è entrato nel negozio di frutta e verdura sotto casa e ha minacciato la famiglia del proprietario con un grosso coltello: «Datemi 20 euro o vi ammazzo tutti», ha gridato. L’uomo, un 52enne disabile e tossicodipendente, è stato disarmato e poi arrestato dai carabinieri. «Mi dispiace per quello che ho fatto, ma non avevo soldi per la dose e stavo malissimo», ha detto ai militari in caserma. L’episodio è accaduto sabato mattina in via Andersen, nella zona di Primavalle. Il 52enne è entrato nella frutteria quando all’interno c’erano solo il proprietario trentenne, la moglie e la figlia di pochi anni. Era agitato e sofferente, il suo unico obiettivo era quello di rimediare in qualsiasi modo i soldi per la droga. Il disabile ha chiesto 20 euro all’egiziano, si è sentito dire di no e ha perso la testa: dalla giacca ha estratto un grosso coltello da cucina e l’ha puntato contro la donna e la bambina. La vista di quell’uomo in carrozzina con una lama di almeno 15 centimetri in mano ha raggelato il trentenne, che ha preso tempo cercando di calmare il rapinatore, e poi ha dato l’allarme al 112. Intervenuti sul posto, i carabinieri hanno disarmato e arrestato il disabile. L’uomo, a causa delle sue condizioni di salute, è stato rimesso in libertà e portato a casa: dovrà rispondere di tentata rapina aggravata. -Dnews/V. Albensi-