Millefoglie ai gamberi

Dividete la pasta sfoglia in 3 pezzi e con ciascun pezzo formate un rettangolo (12×25 cm), che disporrete sulla piastra del forno imburrata. Fate cuocere in forno caldo sinché i rettangoli di pasta non si saranno gonfiati e dorati. Lasciateli raffreddare e poi tagliateli a metà nel senso dello spessore. Lessate i gamberi e sgusciateli, lasciandone però qualcuno intero per guarnire. In una terrina lavorate il formaggio con succo di limone, la passata di pomodoro, la maionese, la panna, un rametto di aneto tritato, un pizzico di pepe di Caienna e sale. Incorporate al composto i gamberi sgusciati e lasciate riposare il tutto in frigorifero per 2 ore. Al momento di servire spalmate metà del composto su 2 dei rettangoli di pasta sfoglia; appoggiate sopra allo strato di crema altri 2 rettangoli di pasta e stendete l’ultima parte di crema. Terminate con la pasta sfoglia che decorerete con i gamberi lasciati interi e qualche rametto di aneto. Tagliate poi i rettangoli a fette (circa 5 per ogni rettangolo) e servite.

Ricetta millefoglie ai gamberi.
Ingredienti:
350 g di pasta sfoglia,
500 g di gamberi,
1/2 limone,
2 cucchiai di passata di pomodoro,
900 g di formaggio cremoso,
5 cucchiai di maionese,
5 cucchiai di panna montata non zuccherata,
aneto,
burro,
sale,
pepe di Caienna.