«Scattone sostituì un prof nei guai per stalking»

«Il professor Scattone ha preso il posto dell’ex insegnante di Storia e Filosofia che fu arrestato per stalking la scorsa estate». A rivelarlo sono alcuni studenti del liceo scientifico Cavour, dove da settembre Giovanni Scattone insegna. L’ex assistente universitario, condannato a cinque anni e quattro mesi per la morte di Marta Russo nel 1997, svolge nove ore di supplenza settimanali. Anche ieri, dopo sabato, Scattone non era presente al liceo: una decisione forse presa per evitare di alimentare polemiche dopo il polverone alzato dalla notizia delle sua nomina nella scuola in passato frequentata proprio da Marta Russo. Ieri gli studenti del liceo si sono riuniti in assemblea per discutere delle nuove iniziative da prendere per protestare contro i tagli all’istruzione e, forse, per parlare anche del professore. Domenica Scattone aveva affermato di essere disponibile a rinunciare all’incarico, ma di volere però una destinazione alternativa in quanto professore precario. Una richiesta legittima poiché la cattedra al Cavour gli era stata assegnata in base a una graduatoria. L’Associazione dei presidi lo aveva invitato a fare un passo indietro. Tra i genitori degli alunni, ieri davanti all’entrata c’era anche chi lo difendeva: «È un ottimo insegnante». -Dnews/Viola-