Cassano choc malore al rientro in aeroporto

Malore improvviso per Antonio Cassano, che all’arrivo all’aeroporto di Malpensa sabato sera, dopo la trasferta di Roma dove il Milan ha vinto contro i giallorossi, ha avuto un mancamento ed è stato ricoverato al Policlinico di Milano per accertamenti. La notizia, trasmessa dal Milan con un comunicato sul proprio sito web, è giunta improvvisa e, al momento, appare ancora senza una spiegazione. L’attaccante barese, che ha giocato per 20 minuti a Roma, sull’aereo ha riso e scherzato tranquillamente con Ibrahimovic e Aquilani, ma una volta atterrato ha cominciato a sentirsi male, accusare cali di vista e altri sintomi che sembravano riportare tutto ad un calo di pressione. Tornato a casa, si è sentito nuovamente male ed è stato ricoverato: dal pronto soccorso è stato portato al reparto di neurologia, ma pare che abbia fatto fatica a parlare; motivo per il quale i medici gli ha fatto sostenere esami sulla circolazione del sangue ed accertamenti cardiologici e neurologici: «Il ragazzo non sta bene e stiamo indagando», ha tagliato corto il dottore del Milan, Rodolfo Tavana. Il giocatore oggi non partirà con la squadra per Minsk, dove domani ci sarà la gara di Champions League contro il Bate Borisov.