Roma, rischio nubifragio scatta l’allarme

A Roma è di nuovo allerta maltempo. Una settimana dopo il nubifragio che provocò la morte di un uomo all’Infernetto e allagamenti in tutta la città, il passaggio di una perturbazione proveniente da nord-ovest rischia di creare altri problemi. Le precipitazioni non dovrebbero raggiungere i livelli di sette giorni fa (oltre 120 millimetri di acqua caduti in tre ore in diverse zone), ma è scattato comunque il piano di emergenza del Comune. Gianni Alemanno, questa mattina, monitorerà la situazione direttamente dalla sala operativa della Protezione civile romana: «L’aeronautica e il servizio meteo nazionale ci dicono che non sarà un evento eccezionale – ha detto il sindaco -. Siccome anche la settimana scorsa si erano dette le stesse cose ci siamo già messi in allerta. Tutto ciò non perchè cambia la situazione dei tombini in ventiquattro ore, ma perchè avvertire Ama, Atac, Protezione civile ci permette di essere più pronti per minimizzare i disservizi ». In base alle informazioni diffuse dalla Protezione civile, le piogge raggiungeranno lamassima intensità dalle 9 alle 16. L’obiettivo del piano di emergenza è quello di evitare il ripetersi delle scene viste la settimana scorsa: strade e piazze allagate, mezzi pubblici bloccati, auto sommerse dall’acqua e traffico paralizzato. Per questo è previsto l’impiego di un numero maggiore di uomini. «Sono già pronti ad intervenire con le idrovore e altrimezzi 250 volontari per turno e 120 unità del Servizio Giardini che supporteranno la Protezione civile», ha detto Tommaso Profeta, il capo del dipartimento romano. Anche l’Ama farà la sua parte: sulle strade ci saranno 200 operatori in più rispetto al normale. Nelle stazioni metro di Colosseo, Piramide, Porta Furba, Quadraro, San Giovanni, Re di Roma, Cinecittà e Colli Albani, inoltre, saranno operative squadre miste di volontari e del personale dell’Agenzia per la Mobilità. Infine, per rendere più agevoli gli spostamenti in città, i varchi Ztl del centro storico e di Trastevere non saranno attivi. Novità anche per quanto riguarda il risarcimento dei danni provocati dalla violenta ondata di maltempo di giovedì scorso. Alemanno incontrerà venerdi in Campidoglio le associazioni di categoria e i sindacati per fare il punto sulla stima dei danni subiti dai cittadini. -Dnews-