Legge sugli stadi c’è il primo ok

Roma e Lazio vedono meno lontano il traguardo di un nuovo stadio. Ieri, con un’accelerata tanto gradita alle società di calcio, quanto imprevista, la legge sugli stadi è stata approvata dalla Commissione Cultura della Camera. «È un passo importantissimo che siamo riusciti a ottenere con la collaborazione di tutte le forze politiche – spiega Rocco Crimi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport – il provvedimento adesso passa in sede legislativa. Auspico una rapida approvazione per dotare il Paese di una normativa che consenta alle società sportive di avere impianti moderni, sicuri ed efficienti». La leggepotrebbe passare definitivamente in meno di due mesi. «La legge verrà approvata entro novembre direttamente in commissione senza dover passare per il voto in aula – dice Francesco Giro, sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali – credo che la Roma avrà il suo stadio entro la primavera del 2013. Naturalmente dovrà essere presentato un progetto che rispetti i vincoli paesaggistici. Sia Tor di Valle, sia Tor Vergata rispettano questi requisiti, sono due aree possibili. Spetterà alla Roma la scelta ».