«Tbc, 3 milioni di risarcimento per ogni bimbo»

Nuova denuncia del Codacons alla Procura di Roma sul caso della tbc al Gemelli. Nel mirino dell’associazione, il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, per le ipotesi di abuso e ritardo di atti d’ufficio e inottemperanza all’ordine del giudice. Dopo la sentenza del Tar del Lazio, che ha ampliato i controlli ai bimbi nati nel periodo in cui l’infermiera malata ha lavorato presso neonatologia al Gemelli, la risposta del Ministro è stata per il Codacons insufficiente. L’associazione ha deciso di chiedere 3 milioni di euro di risarcimento in favore di ciascun bambino nato prima del gennaio 2011 e positivo ai test sulla tubercolosi, oveper lui si rivelasse tardivala profilassi».