Governo battuto sull’Unità: il 17 marzo festa ogni anno

Sono bastati i 9 voti a favore di Pd e Idv contro gli 8 contrari di Pdl, Lega e Coesione nazionale per istituire il 17 marzo come “La giornata nazionale dell’indipendenza della Nazione e della indivisibilità della Repubblica” da celebrare sempre. La ricorrenza non avrà alcun effetto civile, quindi non è festa negli uffici e nelle scuole, ma Regioni, Province e Comuni promuoveranno iniziative volte «alla sensibilizzazione sul valore storico, istituzionale e sociale dell’unità». A far andare sotto il governo in Commissione Affari Costituzionali al Senato è stato infatti un emendamento dell’Idv che stabilisce questa data come giorno dell’indipendenza nazionale da celebrarsi ogni anno. Al contrario il decreto che istituisce la festa nazionale del 17 marzo 2011 (150 anni) appena festeggiata è passato a larga maggioranza. I senatori della Lega, però, non hanno partecipato al voto.