Lanterne rosse in piazza del Popolo

Lanterne rosse, draghi e leoni a piazza del Popolo. Si sono svolti ieri i festeggiamenti per il capodanno cinese. Ad assistere alla cerimonia per l’ingresso nell’anno del coniglio c’erano l’ambasciatore cinese a Roma e il sindaco Gianni Alemanno. Sotto alla terrazza del Pincio è stato allestito un grande palco che per tutta la mattinata ha ospitato le esibizioni degli artisti cinesi. Nella piazza gremita c’erano anche tanti italiani, curiosi di scoprire i canti tradizionali dell’impero e le danze di draghi e leoni di carta al ritmo di tamburi. Le celebrazioni si sono aperte con la pittura del drago, il rito attraverso il quale vengono dipinti quattro punti della testa: la fronte, per dare buona fortuna; gli occhi, per una visione ampia; le orecchie, per una mente aperta; la bocca, per un futuro prospero. «È la prima volta che il capodanno cinese viene festeggiato a Roma», ha detto Alemanno, che poi ha aggiunto: «Il 2011 è l’anno della cultura cinese in Italia ed è importante conoscere le culture, le identità e le tradizioni».