«La speranza che Yara sia viva c’è sempre»

Arrivano i rinforzi e sulla scomparsa di Yara Gambirasio si ricomincia a indagare a 360 gradi. A dare man forte agli investigatori c’è ora anche il super esperto, il direttore dello Sco Gilberto Caldarozzi, che aParma indagò sul rapimento del piccolo Tommy Onofri e in Sicilia coordinò le indagini che portarono a ll ’arresto di Provenzano. «La speranza di ritrovare viva Yara c’è sempre, si deve avere fiducia nelle indagini», ha detto Caldorazzi dopo aver visitato il centro sportivo di Brembate. Ieri comunque sono continuate le ricerche lungo il fiume Brembo. Sono stati dragati invasi e vasche di acqua in aziende del circondario. Come pure sono stati passati al setaccio video e telefonate. Intanto a Bergamo è tornato Mohammed Fikri, il marocchino finito in cella che sperava di riprendersi la valigia sequestrata il giorno del fermo, ma è rimasto deluso. Il suo legale ha fatto ora richiesta di dissequestro.