La truffa della finta malata

Truffare centinaia di persone facendo leva sul loro buon cuore, in nome di una buona causa. E’ quanto ha fatto Terri Edkins, 23enne britannica, che nel giro di un anno ha spillato migliaia di sterline ad un numero imprecisato di famiglie, fingendo di avere due tumori e la leucemia. Tutto è iniziato nell’estate dello scorso anno, quando Terri, originaria di Gainsborough, nel Lincolnshire (Gran Bretagna) ha annunciato la tragica diagnosi: due tumori, uno al cervello e uno alle ossa. Pochi mesi dopo, anche la leucemia. Di lì il diabolico piano, con la ragazza che, rasatasi a zero, ha iniziato a mostrarsi con un copricapo, fingendo di aver perso i capelli a causa della chemio. «Tutto quello che voglio è più tempo da passare con mio marito e con i miei tre figli», disse nel presentare una gara di calcio in beneficenza, uno dei tre eventi organizzati per raccogliere i fondi. Ma non sono stati solo gli ignari contribuenti ad essere truffati: anche la sua stessa famiglia, compresi il marito Lawrence e i tre figli. «Mio figlio rimaneva fuori dall’ospedale ad aspettarla, quando lei diceva che andava a fare la chemio», ha rivelato al Daily Mail la suocera. Terri il mese prossimo dovrà comparire in tribunale. «A inizio dell’anno mi diedero 6 mesi di vita. Ogni giorno di più è un bonus, sono felice che i bambini siano ancora troppo piccoli», disse la finta malata, qualche mese fa. E in effetti è una fortuna che i figli, di 4, 2 e 1 anno, non siano abbastanza grandi da capire chi sia davvero la loro mamma.