«Salute rovinata dai party»

I party fino a tarda notte, la stanchezza per la mancanza di riposo hanno fatto di Silvio Berlusconi un uomo «fisicamente e politicamente debole». La conferma di quanto già rivelato dai primi file Wikileaks, è arrivata ieri da uno dei documenti diffusi dal sito di Assange e riportato dal Guardian . Secondo il documento dell’ottobre 2009 che cita «politici amici» in contatto con l’ambasciata americana di Roma, i test medici sul presidente del Consiglio hanno dato come risultato «un disastro completo». «Siamo tutti preoccupati per la sua salute», hanno detto le fonti a un funzionario dell’ambasciata che lo ha poi riportato al Dipartimento di Stato Usa. Gli uomini a cui si fa riferimento sono il sottosegretario Gianni Letta e Giampiero Cantoni, presidente della commissione Difesa del Senato che hanno smentito di aver mai discusso sulla salute del premier.