Belen, ricatto a luci rosse

«Decine di completi estranei mi hanno visto nuda, anzi più che nuda». Così Belen Rodriguez si sfogava lo scorso giugno in un’intervista a Vanity Fair all’indomani del gossip lanciato da un blog sull’esistenza di un video hot girato in Argentina che la ritraeva ancora 17enne insieme al suo fidanzato dell’epoca, Martinez Pardo, il quale l’avrebbe mostrato a numerose riviste italiane cercando di venderlo. Oggi si scopre che quest’ultimo prima dell’estate ha cercato di estorcerle ben 500mila euro dietro la minaccia di diffondere le immagini e che per questo è finito iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Milano. Fabrizio Corona ha fatto scuola, dunque. Anche se l’attuale compagno di Belen, già condannato a 3 anni e 8 mesi in primo grado per i presunti “foto-ricatti” ai vip, a maggio non aveva preso tanto bene la notizia del video messo in vendita dal rivale e un faccia a faccia con lui in un ristorante, dopo essersi spacciato per un aspirante acquirente, è finito in rissa. Dell’inchiesta, intanto, si sa che è stata aperta in seguito alla denuncia sporta in questura dalla stessa Belen. Il video non è ancora stato acquisito. Tuttavia era stata lei stessa a raccontare al settimanale femminile di averlo girato insieme al suo ex: «Avevo 18 anni, facevo l’amore con il mio fidanzato, era figlio di amici di famiglia, frequentava la nostra casa, giocavamo con il sesso. Abbiamo fatto un video. Lui lo ha portato in Italia e lo ha fatto girare per le redazioni dei giornali». Gli accertamenti sono ora affidati agli agenti della squadra mobile a cui è stato delegato il compito di raccogliere la testimonianza di Belen. C’è da capire se abbia mai dato dei soldi all’ex. Per il momento è indagato per tentata estorsione. leggo-