Sì all’eco-bonus 55% su 10 anni

Depositato l’emendamento che proroga e rifinanzia l’eco-bonus al 55% per le ristrutturazioni edilizie, condetrazione fiscale spalmata in 10 anni. La proposta di modifica a firma del relatore alla Legge di Stabilità, Marco Milanese, è stata presentata in commissione Bilancio alla Camera. Lemaggiori entrate Iva stimate per il prossimo anno, pari a 124,8 milioni, andranno a finanziare il settore dell’autotrasporto. Secondo la stima contenuta nella relazione tecnica che accompagna l’emendamento, la proroga delle ristrutturazioni edilizie eco-compatibili dovrebbe comportare, dopo il maggior gettito nel 2011, un minor gettito di 62,4 milioni nel 2012; meno 294,8 milioni nel 2014 e meno 178,2 milioni nei successivi tre anni. Sempre su proposta del relatore è stata anche inserita tra le voci finanziate – senza però che si stata resa nota la cifra messa a disposizione – quella relativa agli «interventi in tema di sclerosi laterale amiotrofica: ricerca, campagna di informazioni e promozione dell’assistenza domiciliare ai malati».