Kate come Diana

Nel chiederla in sposa le ha donato l’anello della mamma, the unforgettable, l’indimenticabile Lady Diana. Il principe William, secondo in linea di successione al trono d’Inghilterra, ha chiesto alla fidanzata di sempre, la commoner, la figlia di borghesi e nipote di minatori, Catherine Kate Middleton di sposarlo. L’ha fatto durante una vacanza in Kenya, lasciando lei di stucco: «È stato uno choc totale», ha spiegato alla Bbc. Si sposeranno trent’anni dopo il matrimonio in mondovisione dei genitori di lui. Tra luglio e agosto dell’anno prossimo, ha annunciato la Casa reale d’Inghilterra. E i bookmaker scommettono sul 13 di agosto. La storia d’amore che porterà «felicità a tutta la Gran Bretagna e al mondo» come ha commentato il ministro degli Esteri britannico, William Hague, sta per avere la sua happy end. Con lo strascico di Cenerentole che diventano principesse. Come Letizia Ortiz e Mette-Marit Tjessem, ieri giornalista e barista, domani regine di Spagna e Norvegia. Per sposarsi, dopo otto anni di fidanzamento, William ha dovuto ottenere l’ok scritto della nonna, la regina Elisabetta II, così come dètta una legge del 1700. I nonni, sono «sono assolutamente felici per tutti e due». Il padre Carlo, emozionato, ha pure detto «Quei due hanno fatto i fidanzati abbastanza». Da qualche mese convivono in un cottage sull’isola di Anglesey dove lui si sta addestrando a diventare pilota di elicotteri della Raf. «Avrei voluto incontrare Lady Diana, una figura capace di ispirare tutto il mondo» ha detto lei. «Però nessuno pensa che Kate debba prendere il suo posto. Ognuno deve costruirsi da solo il proprio futuro» ha precisato lui. Romantico, reale, realista.