Romanzo mondiale

Morto un imperatore, se ne fa un altro. Mica facile se a decidere è la Banda della Magliana. Logorata, piena di sospetti e orfana del suo re. Riparte dalla voglia di vendetta degli amici di Libanese (morto alla fine della prima serie) Romanzo criminale, la serie cult di Sky Cinema 1 e HD che dal 18 novembre torna con il secondo e ultimo atto di una storia che, nonostante sangue e violenza, ha messo tutti d’accordo. Un capolavoro. Che da tempo mancava in Italia. Un prodotto talmente ben confezionato, che il pacchetto è stato acquistato da 40 Paesi (anche l’americana Hbo ne ha acquisito i diritti). Tornano dunque Freddo (Vinicio Marchioni), Bufalo (Andrea Sartoretti), Dandi (Alessandro Roja) e Patrizia (Daniela Virgilio), tutti inseguiti dal commissario Scaloja (Marco Bocci). «C’era una grande aspettativa da non deludere, bisognava reggere il tiro della prima serie – ha detto Nils Hartmann di Sky -: la ricerca della qualità e l’attenzione al dettaglio sono stati una guida». «La seconda stagione – spiega Andrea Scrosati, vice presidente Sky Italia – è il completamento di un progetto che credo sia il miglior esempio dell’approccio di Sky verso le produzioni originali». L’anno scorso «abbiamo fatto investimenti per oltre un miliardo di euro, di cui oltre 100 milioni nell’industria cinematografica e oltre 150 nella produzione di programmi originali».