Turbo Roma

Una Roma con il turbo batte la Fiorentina con i gol di Simplicio, Borriello e Perrotta e mantiene l’imbattibilità casalinga in questo campionato centrando la terza vittoria consecutiva dopo il 2-0 contro il Lecce e il derby vinto di quattro giorni fa. Alla fine, contro i viola di Mihajlovic finisce 3-2, non basta la reazione degli ospiti nella ripresa. La Roma è in palla, la squadra di Ranieri che fin dal primo tempo è più pericolosa dei viola che si affidano agli acuti dei singoli, Marchionni e Mutu su tutti. La rete del vantaggio arriva allo scadere del primo tempo dopo un’azione avvolgente dei padroni di casa conclusa con la zampata vincente del brasiliano che già qualche minuto prima aveva chiamato al miracolo Boruc. Qualche dubbio sulla posizione del brasiliano, forse in fuorigioco. Il raddoppio arriva ad inizio ripresa grazie alla discesa di uno scatenato Menez: palla a Borriello (cinquantesimo gol in A) che da due passi fredda l’estremo difensore viola. La Fiorentina prova a reagire e trova il gol della bandiera con una girata di Gilardino ma la rimonta si ferma lì complice il tris di Perrotta che sfrutta al meglio una papera di Boruc. Nel finale, torna al gol il ritrovato D’Agostino, ex Udinese, ma non accade più nulla, i capitolini trovano i tre punti con cui rimangono attaccati al treno dei primi, la Fiorentina si conferma poca cosa in trasferta (solo due punti conquistati): la vittoria contro il Chievo si dimostra palliativa e Mihajlovic traballa sempre di più.