Brescia, la punta di Diamanti riprende la Juve di Quagliarella

Finisce 1-1 la sfida del Rigamonti tra la Juventus e il Brescia. Un pareggio più che meritato per la formazione di casa, diretta in panchina da Giuseppe Iachini, che avrebbe forse anche meritato la vittoria viste le occasioni create nel primo tempo. Nella prima frazione di gioco, infatti, le rondinelle hanno sprecato troppo in fase offensiva: due occasioni clamorose per Caracciolo, altrettante per Diamanti e traversa piena di Eder. Solo un colpo di testa pericoloso, firmato Aquilani per la Juve. La ripresa è stata decisamente più equilibrata, con le due formazioni che si sono affrontate comunque a viso aperto. Al 59′ colpo di testa di Zebina pericolosissimo. Brescia vicino al gol, ma il risultato non si sblocca. Al 70′ palo pieno di Quagliarella, che fa solo le prove per il gol del vantaggio che arriva un minuto dopo su assist di Grosso. Risposta immediata del Brescia, con Diamanti che va in gol di punta un minuto dopo. Al 75′ contatto in area, Caracciolo cade ma l’arbitro ammonisce l’airone per simulazione. L’occasione più ghiotta è per Quagliarella, che al 92′ sbaglia clamorosamente davanti alla porta, con la palla che termina altissima. Finisce 1-1, la panchina di Iachini sarà salva? In settimana il responso del vulcanico presidente Corioni. Per la Juventus un punto che fa sostanza e che, vista l’emergenza, non può che essere positivo.