Mora ad Arcore senza controlli D’Alema: premier al Copasir

I video e le immagini pubblicate dal settimanale “Oggi” hanno rilanciato il problema della sicurezza nelle ville del premier. In due video, del 4 e 12 luglio scorsi, si vede l’agente dei vip Lele Mora che da viale Monza a Milano, suo quartier generale, parte su una Mercedes con alcune ragazze, destinazione: villa San Martino ad Arcore. Ovvero la residenza privata del premier. La telecamera testimonia come all’ingresso della villa l’auto non venga fermata e controllata dai carabinieri di scorta. Per questo motivo il presidente del Copasir (ComitatoParlamentare per la Sicurezza della Repubblica ),D’Alema, habinviato ieri «una lettera al presidente del Consiglio rinnovando l’invito alla sua audizione». Nei giorni scorsi, dopo il caso Ruby c’era stato un altro sollecito, ma il premier non ritenne urgente l’invito del Copasir.