La prima di Rossi su Ducati 56 giri e tante indicazioni

È arrivato con uno scooter Yamaha, ha sorseggiato un caffè, poi si è vestito ed è salito in sella alla Desmosedici Gp11. È iniziato così l’approccio tra Valentino Rossi e la Ducati, ieri, nella prima sessione di test a Valencia dopo la conclusione del campionato2010. Il pilota di Tavullia ha dato il via al suo nuovo sodalizio alle 12.22, quando ha lasciato la frizione per fare i primi giri. Moto nera con numero 46 giallo, tuta giallo-nera e casco con un punto di domanda:questo il look di Rossi che ha girato su una pista umida per la pioggia dei giorni scorsi e sferzata dal vento. Valentino si è fermato un paio di volte migliorando gradualmente le prestazioni e provando due motori (la versione “big bang ” e quella “screamer ”). Alla fine ha percorso 56 giri chiudendo con il decimo tempo, 1’33 ”882, a un secondo e 8 decimi dall’ex compagno Jorge Lorenzo, primo con la sua Yamaha a 1’32”012. In Ducati si è rivisto anche Loris Capirossi, felice come un bambino (15° tempo per lui). «Mi ha colpito molto la positività di Rossi – il commento di Filippo Preziosi, direttore generale Ducati Corse – ci ha dato una serie di dettagli tecnici impressionanti. C’è tanto da fare, ma è bello lavorare così». Oggi, tempo permettendo, seconda giornata di test a Valencia. Rossi vorrà migliorarsi ancora.