Lady Gaga, glissa Roma, ed è pronta a esibirsi oggi a Torino

Finalmente Lady Gaga in Italia. La star più amata del pianeta sbarca oggi a Torino, ma non a Roma, per un concerto ultra super esaurito al Palaolimpico. Su Internet ancora qualche possibilità di trovare biglietti: nelle bacheche online e su Facebook costano fino a 160 euro. Il "Monster Ball Tour" che si concluderà a Londra prima di Natale, ha ormai toccato tutto il mondo e i fan italiani saranno ripagati per l’attesa. Da piccola Lady Gaga canticchiava le canzoni di Michael Jackson e Cyndi Lauper che ascoltava dal suo walkman di plastica e suo padre la faceva roteare in aria al ritmo dei Rolling Stones e dei Beatles. Questa precoce bambina ballava sui tavoli dei ristoranti chic dell’Upper West Side di New York, usando i grissini come bacchette. E si faceva conoscere alla nuova babysitter con indosso il vestito del suo compleanno. Non meraviglia dunque che quella bimba proveniente da una buona famiglia italiana di New York sia diventata un’esibizionista, una cantante e autrice dotata di molti altri talenti e con una naturale inclinazione per la teatralità come la conosciamo oggi: Lady Gaga. «Sono sempre stata un’intrattenitrice. Ero un’attrice esagerata da piccola e lo sono anche oggi», ha detto Lady Gaga, 22 anni, che si è costruita una reputazione nella scena dei club del Lower East Side con la travolgente canzone dance-pop "Beautiful Dirty Rich" e con le sue esibizioni stravaganti, teatrali, spesso con una certa dose d’umorismo dove Gaga restava in scena con addosso solo i suoi pantacollant fatti a mano e il reggiseno, dava fuoco a lattine di spray per capelli e si metteva in posa mentre la disco ball scendeva dal soffitto guidata dal suono orchestrale di A Clockwork Orange. «Ho sempre amato rock, pop e teatro. È stato quando ho scoperto i Queen e David Bowie che tutto ha avuto un senso per me e ho capito che potevo fare tutte e tre le cose. Non si tratta solo di musica. Si tratta – conclude la cantante – delle esibizioni, del look. Tutto è importante». Nisi/ilromanista-