Imprenditore sparito, trovata l’auto

E’ stata trovata nel laghetto di Pavana, sotto la Porrettana, l’auto di Carlo Generali, l’imprenditore tessile scomparso nella notte di mercoledì. Ieri pomeriggio un cittadino ha segnalato ai carabinieri di aver trovato tracce di impatto contro il guardrail all’altezza di Sambuca Pistoiese, e di aver visto pezzi di auto di colore bianco lungo il dirupo sottostante. Subito sono iniziate le ricerche e in serata è stata individuata sul fondale la Porsche Cayenne dell’imprenditore. Oggi inizieranno le operazioni di recupero con una squadra di sub dei vigili del fuoco che si immergerà per vedere se nell’abitacolo ci sia anche il corpo dell’imprenditore. Si tratta di operazioni molto difficili quelle coordinate dalla squadra mobile di Bologna perché la profondità dell’invaso arriva fino a 40 metri. Di Generali, 71enne patron del marchio d’abbigliamento Carla G., non si hanno più notizie ormai da quattro giorni. Mercoledì aveva cenato con alcuni colleghi nei dintorni di Prato, poi poco dopo mezzanotte la sua auto era stata segnalata dal telepass del casello di Pistoia. Segnale che l’uomo avesse preso la Porrettana per tornare alla sua villa a Castello di Serravalle. Una conferma in tal senso era arrivata dall’ultimo contatto del cellulare che ha agganciato una cella verso Vergato, e dalle abitudini riferite da moglie e figlia: Generali amava molto percorrere quella strada tutte curve e calanchi che scala la montagna con la sua Porsche. Dopo la denuncia di scomparsa della famiglia fatta giovedì, gli inquirenti hanno tenuto aperte tutte le ipotesi di indagine. Ma ora sembra quasi certo che si sia trattato di un incidente.