Pace tra Matrix e Zidane l’abbraccio in un hotel milanese

Quattro anni e quattro mesi dopo è ‘pace fatta’ tra Zinedine Zidane e Marco Materazzi. Li avevamo lasciati all’Olympia Stadion di Berlino. Uno steso a terra, dolorante. L’altro rabbioso, violento e marchiato da un indelebile cartellino rosso. Ma a distanza di qualche anno pare che finalmente il difensore dell’Inter e l’ex fuoriclasse francese si siano chiariti. La guerra tra i due era iniziata con la celeberrima testata di Matrix a Zizou nella finale del Mondiale 2006 tra Francia e Italia. Dopo vani tentativi, il destino ha messo di fronte i due personaggi proprio a Milano nel giorno di Milan-Real Madrid: secondo il quotidiano spagnolo Marca e l’emittente radiofonica Rmc, l’incontro fortuito sarebbe avvenuto nella hall dell’albergo meneghino che ospitava le merengues: il difensore interista era andato a far visita al suo ex allenatore Josè Mourinho e ha incrociato Zidane, che in qualità di consigliere del presidente blanco Florentino Perez accompagnava le merengues. All’inizio c’è stato un pò di imbarazzo condito solo da un freddo saluto; poi i due hanno cominciato a parlare e dopo una breve chiacchierata si sono congedati con un abbraccio, tanto basta per archiviare definitivamente l’episodio del 2006. Resta intatto l’alone di mistero su cosa disse Materazzi a Zidane per scatenarne la reazione incontrollabile della bandiera francese nell’ultima gara della sua carrriera. Si sono sprecate illazioni, voci e tentativi di ricostruzioni del labiale. Solo loro conoscono tutta la verità: vedremo se, a breve, forniranno una versione univoca.