Derby senza Totti per la Roma potrebbe essere un vantaggio

Roma senza Totti nel derby? Non è necessariamente un danno per i giallorossi e un vantaggio per i biancocelesti. Se ne parla da giorni tra i tifosi delle due squadre. Tanti romanisti dicono: «Meglio così, Francesco Totti sente troppo questa sfida» e i laziali, malignamente, replicano: «Con lui in campo avrebbero giocato in dieci». I numeri danno un’indicazione interessante. Negli ultimi 21 anni la Roma ha giocato 15 derby di campionato senza Totti ottenendo 4 vittorie, 11 pareggie nessunko. L’ultima sconfitta dei giallorossi senza Totti risale al 15 gennaio 1989 (1-0 per la Lazio con gol di Di Canio), quando peraltro Totti non era ancora arrivato alla prima squadra. «È un vantaggio per la Roma che sia stato espulso – dice la tifosissima laziale Suor Paola – volevo che giocasse. Affrontarlo nel derby vuol dire giocare contro una squadra in dieci uomini. Lui, come De Rossi, sente troppo la partita. Sanno cosa vuol dire un derby a Roma e perciò sono nervosi». Non la pensano così, almeno ufficialmente, Edy Reja e Cristian Brocchi: la Roma senza il suo capitano sarà più debole. «Per me è meglio che Totti non giochi», dice Reja. «Per la Roma è un valore aggiunto, per noi è meglio che non ci sia, ma alla fine è bello riuscire a vincere senza scusanti », spiega Brocchi. dnews-