Aic e Lega A, ritorna la minaccia dello sciopero

Sciopero a un passo per il calcio italiano. È frattura grave tra Lega Serie A e Assocalciatori sul rinnovodel contratto collettivo dei giocatori. Ieri Sergio Campana, presidente dell’Aic, ha fatto sapere che non sarà presente all’incontro previsto oggi a Roma con la Lega Serie A per cercare un’intesa. Alla base della rottura c’èla sensazione,daparte di Campana, che i club stiano facendo pressione per spaccare il fronte dei calciatori. Dimostrazione ne sarebbero le ultime dichiarazioni di Massimo Oddo, rappresentante dell’Aic, che da qualche giorno si dice contrario allo sciopero, in opposizione a quanto sostenuto fino a un paio di settimane fa. «Ho ricevuto consensi incondizionati di moltissimi calciatori », fa sapere Oddo. Oggi perciò Abete, presidente Figc che funge da mediatore, incontrerà separatamente Lega Serie A e Assocalciatori.