Consoli: Morgan lo difendo a spada tratta

Difenderei Morgan a spada tratta. Anche gli ansiolitici possono essere un veleno pesante, e molti sono i veleni legalizzati. Anche il cibo può esserlo, e tra i più letali». Da queste parole non si evince se Carmen Consoli sia felice o no. Di certo non è confusa: «Morgan non è mai stato un esempio negativo per i giovani. È un bravo musicista, molto colto, profondo conoscitore di Bach. Lavora coi giovani. Ciò che gli è capitato è specchio della nostra società, molto borghese, amante delle maschere ». «La cocaina – continua Consoli – è un problema di molti e non solo di comodi capri espiatori. Sul palco di Sanremo credo salgano non pochi consumatori abituali. Il Festival può farsi moralizzatore? Non credo. E la Rai in quanto Rai se portasse avanti tale missione non dovrebbe mandare in onda il novanta per cento dei politici».