Festival di Roma: si pensa al 3d e ad un omaggio a Ugo Tognazzi

Il Festival del cinema internazionale di Roma si apre al 3d. Un evento dedicato alla tre dimensioni e un omaggio a Ugo Tognazzi, in occasione del ventennale della morte, sono alcuni degli appuntamenti che dovrebbero arrivare nella Capitale dal 28 ottobre al 5 novembre. Ne hanno parlato la direttrice della kermesse Piera Detassis, della sezione Alice nella Città Fabia Bettini e il direttore generale della Fondazione Cinema per Roma Francesca Via, nell’ambito delle iniziative programmate dalla Fondazione nel corso dell’anno, tra incontri, anteprime e approfondimenti all’Auditorium e nelle scuole italiane. Proprio tra queste, il ricordo di Tognazzi organizzato nelle scuole assieme alla figlia dell’attore, Maria Sole, dovrebbe essere un’anticipazione del tributo. «In accordo con la famiglia, il festival cercherà di trovare il modo migliore per rendergli omaggio» ha detto Fabia Bettini. «Per me Tognazzi – ha aggiunto Piera Detassis – è il più grande fra i colonnelli della commedia all’italiana e il meno ricordato. Eppure, se volessimo fare, come mi piacerebbe, una storia del carattere maschile italiano, non si potrebbe fare senza di lui, che ha rappresentato anche le debolezze degli uomini, la loro confusione sentimentale ». «Visto che ancora non posso dire se ci sarà un grande film in 3d – ha aggiunto – bisogna aspettarsi almeno una riflessione, un incontro, data l’importanza del fenomeno »