Colpo a Napoli, Milan secondo

Il Milan incassa tre punti pesanti contro un Napoli guerriero, ora è a-2 dalla Lazio. Con un Napoli ridotto in 10 dal 45’ il Milan ha sofferto fino al 95’, ma alla fine è riuscita a portare via tre punti pesantissimi. I padroni di casa partonomale, con un’eccessiva prudenza che permette a Ibra & C. di guadagnare subito campo. Robinho dimostra subito di essere in palla e al 22’ sblocca il risultato con un colpo da biliardo, un rasoterra da centro area dopo uno splendido assist di Oddo. Una volta subito il gol la squadra di Mazzarri si sveglia e va vicina al pareggio con Yebda, ma nei minuti di recupero delprimo tempo Pazienza commette una sciocchezza imperdonabile: già ammonito per un fallo di mano inutile, ne commette un secondo e costringe Rizzoli a mostrargli il rosso. Un minuto dopo Lavezzi ha comunque l’occasione dell’1-1 con un colpo di testa a botta sicura, ma Abbiati è super. La ripresa si apre nello stesso modo, ossia con un’occasione per Lavezzi (che stavolta non trova la porta) e con due percussioni dell’argentino, ma la difesa del Milan tiene e quando non ce la fa ci pensa Abbiati, come al 61’ su un bel destro a giro di Hamsik. Col passare dei minuti il Napoli paga l’inferiorità numerica e concede al Milan contropiede pericolosi: al 67’ Pato spreca tirando su De Sanctis, ma poco dopo Ibrahimovic è spietato inzuccando da due passi un cross di Oddo. Sembra finita, ma il Napoli ha un sussulto d’orgoglio e riapre la partita con una magia di Lavezzi al 77’ (pallonetto vincente calciando da terra). Gli assalti disperati degli ultimi minuti, però, non portano il sospirato pareggio: vince il Milan e tutto sommato lo fa con merito.